rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Lavoro

Comparto depurazione, dopo la minaccia della mobilitazione, la Pat incontra i sindacati

Trovato un accordo per garantire ai lavoratori i livelli occupazionali e gli attuali trattamenti economici anche nel cambio gestione

Dopo la minaccia dello stato di mobilitazione del comparto depurazione in piena stagione turistica, si è tenuto ieri mattina, mercoledì 3 agosto, l'incontro tra Fim, Fiom e Uilm del Trentino e l'assessore provinciale alle Infrastrutture nonché vicepresidente della Provincia Mario Tonina. Alla riunione, richiesta dai sindacati già lo scorso autunno e fino a ieri mai convocata, era presente anche l’ingegnere Giovanni Battista Gatti, in rappresentanza dell'agenzia provinciale per la depurazione Adep.

Il tema è quello della prossima riassegnazione della gestione del servizio di depurazione pubblica delle acque reflue, che riguarda attualmente circa 200 addetti. I sindacalisti lamentavano la mancanza di sicurezze circa il futuro dei lavoratori, in balia del rinnovo della gestione dei bacini trentini.

Durante l’incontro di ieri, il vicepresidente Tonina e Adep si sono impegnati a garantire che, qualunque sarà la modalità di assegnazione del servizio, saranno garantiti i livelli occupazionali e gli attuali trattamenti economici e normativi previsti dal contratto provinciale depurazione.

Le organizzazioni sindacali hanno inoltre ricevuto rassicurazioni sul fatto che, qualora il perimetro delle attività ricomprese nel ciclo del trattamento delle acque reflue venisse esteso, l'applicazione del contratto provinciale della depurazione verrà garantita a tutti i lavoratori coinvolti nelle stesse.

“Siamo soddisfatti per gli impegni assunti verso i lavoratori di un comparto fondamentale e strategico per la comunità e per la Provincia, sia sotto il profilo sociale che ambientale”, fanno sapere le tre sigle. Un ulteriore confronto di aggiornamento e verifica si terrà entro l'autunno e comunque prima che venga avviato l'iter di riassegnazione del servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comparto depurazione, dopo la minaccia della mobilitazione, la Pat incontra i sindacati

TrentoToday è in caricamento