Mercoledì, 12 Maggio 2021
Economia

La Cgil supera i 41.000 iscritti, quasi duemila in più rispetto all'anno prima

Il 18,6% degli iscritti è composto da lavoratrici e lavoratori stranieri. La nazionalità maggiormente rappresentata è quella rumena con 2002 iscritti, seguita da Albania e Marocco. Oltre il 60% degli iscritti attivi ha tra i 41 e i 60 anni

Nel 2017 erano  41.815 gli iscritti alla Cgil del Trentino, 1.839 in più rispetto al 2016. La categoria più numerosa, tra i lavoratori attivi, è la Filcams (commercio e servizi), con 6.459 tessere, seguita dalla Fillea (costruzioni e lapidei) con 5.185 iscritti e dalla Funzione pubblica, con 4.658 tesserati. Dieci anni fa, nel 2007, gli iscritti alla Cgil del Trentino erano 39.107. I pensionati con lo Spi sono 13.132 e rappresentano il 31,4 per cento di tutti gli iscritti alla Cgil del Trentino. Sul totale degli iscritti il 56 per cento sono uomini, il 44 per cento donne. Le categorie con la maggiore componente femminile sono la Flc (settore conoscenza), la Funzione Pubblica e la Filcams.

Il 18,6 per cento degli iscritti è composto da lavoratrici e lavoratori stranieri. La nazionalità maggiormente rappresentata è quella rumena con 2002 iscritti, seguita da Albania e Marocco. Oltre il 60 per cento degli iscritti attivi (esclusi i pensionati) ha tra i 41 e i 60 anni; le categorie con la maggiore percentuale di giovani sono il Nidil, che rappresenta i lavoratori atipici con il 54,5 per cento, seguita dalla Filcams (33,7 per cento) e dalla Fillea (33,7 per cento). Le categorie che hanno registrato l'incremento più significativo rispetto al 2016 sono la Filcams (+834 iscritti) e il Nidil (+692).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cgil supera i 41.000 iscritti, quasi duemila in più rispetto all'anno prima

TrentoToday è in caricamento