Madonna di Campiglio "isolata" per un weekend: danni d'immagine e malcontento

Situazione paradossale: la neve c'è ma è "troppa", turisti bloccati sulla provinciale così come il personale delle piste

Non sarà certo il caos neve generatosi sulla A22, che sta diventando un caso nazionale, ma nel suo piccolo la chiusura parziale ed i disagi ben più estesi, sulla strada che collega Pinzolo a Madonna di Campiglio, hanno generato una bella dose di polemiche.

A fare una ricostruzione delle due giornate di passione della provinciale che collega la Val Rendena con la celebre località sciistica è il sito news.giudicarie.com (clicca qui) che riferisce di un malcontento generale che serpeggia tra operatori turistici e residenti.

Nella prima giornata di neve, venerdì 1 febbraio, con il weekend alle porte, la strada è stata chiusa fino al mattino successivo, rimanendo difficilmente percorribile per tutto il weekend. A Campiglio si è creata una situazione che potremmo definire paradossale, se non avesse anche dei risvolti economici e d'immagine drammatici: le piste erano parzialmente chiuse per "troppa neve".

Gli alberghi hanno registrato disdette da turisti rimasti bloccati lungo il viaggio, ma a valle sono rimasti anche gli addetti alle piste, e gli stessi mezzi deputati allo sgombero della neve hanno avuto difficoltà ad operare. Cosa non abbia funzionato è tutto da chiarire.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

  • Incidente a Ledro, motociclista perde il controllo e si schianta: portato via in elicottero

Torna su
TrentoToday è in caricamento