menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Calvin Klein, firmato l'accordo per il licenziamento dei 57 dipendenti di Mattarello

La sede di Mattarello chiude definitivamente, firmato l'accordo sul licenziamento collettivo: 15 mensilità di "incentivo all'esodo" ed un fondo da 52 mila euro per la ricollocazione dei dipendenti

Riqualificare e ricollocare i 57 lavoratori di Confezioni Moda Italia di Mattarello, azienda che a causa della crisi del settore ha deciso di chiudere i battenti, scaglionando i licenziamenti dal 15 aprile fino al 30 giugno. Questo l'obiettivo del protocollo d'intesa siglato ieri presso l'assessorato allo sviluppo economico e lavoro della Provincia, con cui è stato costituito un tavolo di progettazione, monitoraggio valutazione al quale siedono l’Agenzia del Lavoro, la C.M.I. – Confezioni Moda Italia srl, Confindustria Trento, le Organizzazioni Sindacali. 

Come noto, il 16 gennaio l'azienda ha comunicato la decisione di chiudere il sito produttivo di Mattarello ed ha aperto una procedura di mobilità per tutti i 57 lavoratori occupati. La chiusura è stata motivata con la crisi di mercato che ha colpito i consumi di abbigliamento di lusso e ha determinato una perdita complessiva negli ultimi 6 anni di oltre 80 milioni di Euro. L'azienda intenderebbe ora riorganizzare il proprio modello di business concentrandosi su New York e Milano. 

A seguito del confronto fra azienda e sindacato, il 24 marzo scorso si è arrivati alla stesura dell'accordo, siglato ieri, per la procedura di licenziamento collettivo. La società si è impegnata a corrispondere ai dipendenti in esubero un incentivo all’esodo pari a 15 mensilità ed un fondo di 52 mila euro destinato a coprire i costi di servizi di «outplacement», qualora richiesti dai lavoratori interessati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento