rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Incentivi

Bonus Tv, ultime risorse disponibili: perché richiederlo

Savoia (Ancra): "I nuovi modelli di televisori più efficienti anche in termini di risparmio energetico"

Sono in via di esaurimento i fondi che il Governo ha stanziato per il cosiddetto “bonus TV”, ovvero per la sostituzione dei vecchi apparecchi televisivi non più adeguati alla ricezione delle nuove tipologie di segnale. "Vi è incertezza su una riproposizione del bonus in futuro: chi ha intenzione di sostituire il proprio tv è opportuno che valuti attentamente la possibilità di accedere al fondo" spiega la presidente della categoria dei commercianti di materiali radioelettrici Giuliana Savoia, aderente all’Associazione commercianti al dettaglio del Trentino.

"Da indiscrezioni presso il Mise (Ministero dello sviluppo economico) - spiega Giuliana Savoia, che è anche vicepresidente nazionale di Ancra, l’associazione nazionale dei commercianti radio televisione elettrodomestici e affini - trapela che i fondi per il bonus tv ancora disponibili siano circa 12 milioni (su uno stanziamento iniziale di 250 milioni), quindi in rapido esaurimento. L’atteggiamento del futuro Governo in tema di transizione digitale televisiva è ancora tutto da sondare, così come l’eventuale riproposizione del bonus. In una fase come quella attuale, nella quale il risparmio energetico è un imperativo, la sostituzione dei vecchi apparecchi con modelli di tv di ultima generazione a minor consumo risponde alle esigenze del contenimento dei costi energetici, oltre, naturalmente, a garantire la compatibilità con i più moderni sistemi di trasmissione digitale del segnale".

L’invito che Comfcommercio fa ai consumatori, quindi, è di valutare l’opportunità di richiedere il bonus rottamazione tv prima che le risorse siano esaurite. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus Tv, ultime risorse disponibili: perché richiederlo

TrentoToday è in caricamento