rotate-mobile
Economia

Intesa con il Governo: 300 milioni di arretrati a Bolzano e Trento

Si tratta di risorse già previste dall'accordo di Milano, e relative al periodo precedente alla sua entrata in vigore (tra il 2006 e il 2009) che ora sono state quantificate e rese disponibili per i bilanci del 2018 e del 2019

Firmata a Roma l'intesa tra il governo e le due Province autonome di Trento e Bolzano sulla quota variabile. Si tratta di risorse già previste dall'accordo di Milano, e relative al periodo precedente alla sua entrata in vigore (tra il 2006 e il 2009) che ora sono state quantificate e rese disponibili per i bilanci del 2018 e del 2019: per il solo Alto Adige si tratta di 150 milioni di euro per il prossimo anno e di altri 150 milioni per quello successivo. L'accordo è stato sottoscritto dal presidente altoatesino Arno Kompatscher, accompagnato a Roma dal segretario generale Eros Magnago, e dal presidente trentino Ugo Rossi. "Grazie a questa intesa - sottolinea Kompatscher - vengono messi in sicurezza i bilanci delle due province autonome, garantendo certezza di risorse per i prossimi anni. Il risultato ottenuto è frutto anche in quest'occasione della buona collaborazione instaurata tra le due province e del buon rapporto avviato con il governo nazionale".

   
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intesa con il Governo: 300 milioni di arretrati a Bolzano e Trento

TrentoToday è in caricamento