Tornano a crescere le assunzioni in Trentino: +15%

Più di 60.000 nuovi rapporti di lavoro, che superano le cessazioni di 5.700 unità. Il miglior risultato è nella fascia fino a 29 anni

Tornano a crescere le assunzioni in Trentino. L'Agenzia del Lavoro ha diffuso ieri il dato del  primo semestre 2017: +15% di assunzioni rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, assunzioni che superano le cessazioni lavorative per 5.785 unità.  Si contano 63.715 nuovi rapporti attivati, 8.331 in più rispetto al primo semestre del 2016. Le assunzioni calano di 1.312 unità in agricoltura, ma crescono di 1.889 nel secondario e di ben 7.754 nel terziario. Si registrano,  in tutti i settori, 300 trasformazioni a tempo indeterminato in più rispetto al 20016.

Una dinamica che sembra essere in parte a favore delle donne, con un più 4.593 rispetto al più 3.738 degli uomini e per gli italiani, più 7.367 rispetto al più 964 riferito agli stranieri. Dopo essere stati il segmento più colpito dalla crisi, sono i giovani a presentare i migliori esiti occupazionali in questa prima metà dell’anno. Le assunzioni dei 15-29enni crescono, infatti, di ben 4.254 unità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento