Ecco il "bla-bla car delle merci", l'app nata a Rovereto

L'app nata al Progetto Manifattura fornisce un servizio di trasporto merci tra privati, ecco come funziona

Si chiama SiWeGo ed è già stata ribattezzata "il bla-bla-car delle merci". E' un'app sviluppata da una giovane realtà imprenditoriale all'interno del Progetto Manifattura di Rovereto, il polo green-tech di Trentino Sviluppo. 

SiWeGo: ecco come funziona

L'idea si fonda sull'evoluzione della "sharing economy", che ha rivoluzionato il settore del trasporto privato negli ultimi anni. «In sintesi la nostra app – spiega Marcello Favalli, fondatore e amministratore delegato di SiWeGO – mette in contatto chi deve spedire un pacco con chi può trasportarlo, perché magari ha già programmato un viaggio nella stessa direzione. Così facendo si ottimizzano i costi logistici di spedizione e gli spazi vuoti inutilizzati di trasporto. Si fa anche del bene all’ambiente, riducendo i problemi di traffico e l’inquinamento ambientale e il rischio d’incidenti. Per tutto il periodo di restrizioni per il Covid abbiamo inoltre scelto di azzerare le nostre fee, e per il momento stiamo mantenendo questa promozione proprio in vista del lancio esteso della piattaforma».

Dal 2014 ad oggi l'app ha registrato 1.000 i download e sono già una cinquantina le aziende che l’hanno utilizzata per spedire o trasportare oggetti. Una piattaforma virtuale, disponibile per Android, iOS, Tablet e PC, che si rivolge sia agli utenti privati, persone fisiche, sia ad utenti professionisti, con licenza di trasporto, che possono condividere il proprio mezzo di trasporto e il proprio itinerario per il trasporto di beni. In modo simile a quanto avviene per servizi di trasporto passeggeri, spedizionieri e trasportatori devono registrarsi sulla piattaforma attraverso un apposito modulo che raccoglie i loro dati personali al fine di garantire trasparenza e tracciabilità. Il prezzo del servizio viene concordato dalle parti tramite app. E per gli utenti sarà presto possibile anche scegliere tra diversi pacchetti assicurativi, in base al valore del pacco trasportato, in modo da scongiurare i rischi relativi a danneggiamenti, incidenti stradali o smarrimenti della merce.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento