Economia

Ad Ala l'azienda green per la produzione di cannucce di carta sostenibili

È Transcend Packaging Italy, che produce fino a due miliardi di cannucce l'anno

Cannucce di carta sostenibili, sia per ristoranti, che per le aziende che producono bevande. Si tratta di un mercato dalle forti potenzialità, alla luce anche della Direttiva europea sulla plastica monouso, entrata in vigore lo scorso 3 luglio, che mette al bando gli oggetti usa e getta come piatti e posate in plastica, cotton fioc e, appunto, cannucce. In Trentino vi è Transcend Packaging Italy, azienda partecipata da ICIS e Transcend Packaging Ltd, con uno stabilimento situato ad Ala e gestito in collaborazione con ICIS Group, una società di packaging affermata.

Transcend a livello internazionale è un pioniere globale nell'imballaggio sostenibile per l'ambiente ed il primo grande produttore di cannucce di carta nel Regno Unito; lo stabilito di Ala si articola su una superficie di circa 5.000 metri quadrati, con una capacità produttiva stimata a regime fino a due miliardi di cannucce all'anno, quasi 40milioni a settimana.

Le cannucce di Transcend sono prodotte utilizzando carta certificata FSC (Forest Stewardship Council, che certifica che la carta usata per fabbricare le cannucce proviene da fonti rinnovabili ed aree dove si applica la riforestazione); inoltre le cannucce rispettano gli standard ed i termini di legge più restrittivi per il contatto diretto con alimenti e bevande, differenziandosi dalle cannucce importate da fuori Europa che potrebbero non soddisfare gli standard normativi dell'UE.

Il gruppo ICIS è stato fondato nel 1959 a Bergamo, dove tutt'ora vi è la sede principale. In Trentino è arrivato nel 2002 con l’avvio di una linea produttiva completa di stampa, fustellatura e piegaincolla e del 2010 è il trasloco dallo stabilimento di Santa Margherita alla sede odierna. ICIS Group oggi può contare, oltre che su tre stabilimenti italiani (Mozzo, Presezzo ed Ala) anche su uno stabilimento produttivo ad Orchies, nel nord della Francia, acquisito nel 2006.

L'azienda trentina di Ala può contare su tre linee di stampa, quattro linee di fustellatura e tre di finissaggio, ed è concepito con tutte le caratteristiche tipiche per rispondere alle necessità dell’industria alimentare. Centro di taglio del cartoncino, dispone di 14.000 m² coperti e svolge un’importante funzione logistica per la gestione della materia prima e del prodotto finito. Lo stabilimento di Ala è dotato di un impianto fotovoltaico, con pannelli posti sul tetto dei capannoni, che consente di generare un significativo risparmio energetico. Il core business è quello degli imballaggi in cartoncino teso stampati in offset a più colori, destinati principalmente al settore alimentare, con commesse importanti che coinvolgono aziende italiane e multinazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Ala l'azienda green per la produzione di cannucce di carta sostenibili

TrentoToday è in caricamento