Crisi stagionali: 4.500 iscritti all'Agenzia del Lavoro, ma pochi sono stati contattati

Un mese fa la Provincia ha raccolto le iscrizioni, ora però occorre fare in fretta: la stagione dei piccoli frutti è già cominciata. Coldiretti lancia l'allarme: "Tra poche settimane la situazione sarà drammatica"

Sono 4.500 ad oggi le persone iscritte al portale dell'Agenzia del Lavoro proponendosi come lavoratori stagionali del settore agricolo in Trentino. Con i confini, statali e regionali, chiusi a causa dell'emergenza l'agricoltura necessita più che mai di manodopera stagionale. La Coldiretti, però, lancia un allarme: 4.500 iscritti, che non sono pochi, non bastano a coprire l'effettivo bisogno di lavoratori. Non solo: ad oggi oltre a raccogliere le iscrizioni non è stato fatto nulla per mettere rapidamente in contatto gli aspirati stagionali con le aziende.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non è il momento di ragionare dei massimi sistemi ma, consapevoli della realtà che stiamo vivendo, di agevolare attraverso procedure semplificate l'inserimento della manodopera all'interno delle imprese - spiega Enzo Bottos, diurettore trentino di Coldiretti - Occorre fare in fretta, oggi il più grande nemico è il tempo, tra poche settimane la situazione sarà drammatica: la stagione dei piccoli frutti è già cominciata". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoratori dalla Romania, la Giunta scrive a Roma: ipotesi "quarantena attiva"

  • 'Carne coltivata', è trentina l'unica azienda a occuparsene in Italia

  • Cristiana Capotondi a Trento: sarà Chiara Lubich

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Merano usano... il freddo!

  • Crisi braccianti: nuova chiamata per i residenti in Trentino

  • Lascia le sue cose al rifugio e scompare, lo cercano tutta la notte: era al bivacco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento