Spumante batte champagne per la prima volta: a Ferrari il titolo di Produttore dell'Anno

Per la prima volta l'Italia supera la Francia per quantità di medaglie assegnate, ben 15 solamente al Trento doc e le Cantine Ferrari vincono il titolo di Producer Of The Year

Possono a buon diritto brindare alla vittoria i produttori italiani di spumante, Ferrari in testa ovviamente, che hanno superato per la prima volta lo champagne francese nella competizione The Champagne & Sparkling Wine World Championhips, il campionato del mondo delle "bollicine".

La celebre azienda trentina della famiglia Lunelli, produttrice dello spumante Ferrari, ha ricevuto ben 15 medaglie per le diverse tipologie di Trento doc, ma soprattutto si è meritata il titolo di Produttore dell'Anno, superando la casa francese Maison de Champagne Louis Roederer.

Fin dalla prima edizione, i Trentodoc delle Cantine Ferrari sono stati valutati tra le migliori bollicine al mondo. Basti ricordare che, oltre ad esser stato nominato Sparkling Wine Producer of the Year già nel 2015 e 2017, Ferrari si è aggiudicato il titolo di World Champion Sparkling Wine Outside Champagne con il Ferrari Perlé 2007 nel 2014 e, nel 2016, quello di Blanc de Blancs World Champion con il Ferrari Brut.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo molto orgogliosi di questo titolo – commenta Matteo Lunelli, presidente delle Cantine Ferrari – in quanto testimonia una volta di più come il Trentino, grazie alla sua viticoltura di montagna, sia un territorio con una vocazione unica e straordinaria per creare bollicine di eccellenza. Non a caso la Trentodoc è la denominazione con il maggior numero di medaglie in questa competizione. Dedico, anche a nome di tutta la mia famiglia, questo successo a tutte le donne e gli uomini delle Cantine Ferrari che ogni giorno, da oltre un secolo, portano avanti il sogno di Giulio Ferrari mirando sempre ai traguardi più ambiziosi”.spu

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento