menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

ZTL, varchi elettronici attivi dal 10 luglio: ecco come funzionano

Un sistema di videocamere che comunica i dati in tempo reale alla Polizia Locale: 7 in entrata e 11 in uscita, fino al 21 agosto in via sperimentale

Varchi elettronici funzionanti dal 10 luglio: la sperimentazione è pronta a partire, e non lascerà scampo agli automobilisti che, senza averne il permesso, violeranno la Zona a Traffico Limitato cittadina. Ci sarà però un periodo di sperimentazione durante il quale i varchi, già installati a maggio, saranno testati. Le immagini acquisite dalle telecamere durante questo periodo, ovvero fino al 21 agosto, non potranno essere  utilizzate per comminare sanzioni, ma solamente per acccertare l'effettivo funzionamento del sistema. 

Anche gli aventi diritto dovranno adeguare il proprio permesso di accesso: per i residenti già in possesso di regolare autorizzazione e contrassegno, nulla cambia in quanto le targhe dei veicoli verranno inserite d'ufficio in una lista bianca, cosiddetta white list, affinché il sistema non ne rilevi l'accesso. Per le categorie, autorizzate al transito, quali ad esempio i veicoli adibiti al trasporto di cose (autocarri), ma non in possesso di alcun contrassegno da esporre sulla parte anteriore del veicolo (parabrezza) dovrà essere obbligatoriamente comunicata la targa per poter essere inserita nella lista bianca.

I 18 varchi elettronici, 7 in entrata ed 11 in uscita, saranno attivi 24 ore su 24. Si tratta sostanzialmente di sistemi di videosorveglianza piazzati ai margini del centro storico (vedi mappa allegata) che comunicano in tempo reale con il Comando di via Maccani. La sanzione è di 81 euro più spese procedurali di 14,75 euro, con il pagamento entro 30 giorni l'importo si riduce a 56,70 euro. I criteri per il rilascio dei permessi e le relative tariffe rimangono invariati. Per particolari ed eccezionali esigenze gli interessati possono, come prima, ottenere un permesso provvisorio rivolgendosi al comando di polizia locale o presso gli agenti dislocati all'sterno della Ztl.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento