Università: studentessa a processo per i voti truccati

Sarebbe entrata nel sistema "Esse 3" modificando tre voti ottenuti alla laurea triennale, inoltre avrebbe falsificato la firma di un docente

Andrà a processo quasi due anni dopo i fatti la stuentessa dell'Università di Trento accusata di aver truccato i voti agli esami. Secondo quanto accertato dall'Università, che la sospese per tre anni, la ragazza, allora frequentante un corso di laurea magiistrale, sarebbbe entrata nel sistema informatico per aggiungersi la lode in tre esami della laurea triennale.

Per farlo avrebbe sfruttato il suo ruolo di collaboratrice dell'Università arrivando in qualche modo ad ottenere username e password di personale abilitato ad accedere all'area riservata ed a modificare i voti.

Inoltre sarebbe accusata anche di aver falsificato la firma, questa volta vera e non digitale, di un docente. Per quest'ultimo fatto dovrà rispondere all'accusa di falso in atti pubblici, le altre accuse sono quelle di accesso abusivo al sistema informatico e detenzione di codici riservati. L'Università sarà parte  lesa nel processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento