Cronaca

Volontari della Croce bianca presi a pugni dall'uomo che stanno soccorrendo: due finiscono in ospedale

L'episodio è accaduto a Capodanno a Bressanone. L'aggressore è un 60enne altoatesino

Repertorio

Mentre stavano prestando soccorso si sono visti aggredire dal paziente, che li ha presi a pugni. Episodio gravissimo quello vissuto a Capadanno, a Bressanone, dai volontari della Croce Bianca.

Tutto è accaduto intorno all'una e mezzo di notte, quando l'équipe di soccorritori è stata aggredita e ferita da un altoatesino di 60 anni mentre si trovava in ambulanza diretta all'ospedale. A riportare traumi, per fortuna solo lievi, una donna, che ha preso un colpo al viso, e un uomo, ferito al volto e alla mano. Il terzo soccorritore si è messo in salvo uscendo dall'ambulanza.

Dopo l'improvvisa e violenta aggressione sul posto sono giunte le forze dell'ordine. I due soccorritori feriti, poi, sono stati accompagnati al pronto soccorso di Bressanone. Il 60enne, residente in Valle Isarco, è stato denunciato. L'episodio è stato commentato da Barbara Siri, presidente della Croce Bianca: "Vogliamo sfruttare questo incidente per richiamare l’attenzione sull’importanza di poter svolgere il lavoro di soccorso senza paura e senza rischi. Dobbiamo opporci risolutamente all’emergere della violenza contro i soccorritori. Sosteniamo e proteggiamo tutti i volontari e i dipendenti che si impegnano ogni giorno ad aiutare il prossimo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontari della Croce bianca presi a pugni dall'uomo che stanno soccorrendo: due finiscono in ospedale

TrentoToday è in caricamento