menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Trento, la chiude in casa, le toglie il telefono e tenta di violentarla: arrestato

La vittima si è salvata riuscendo a attirare con le sue grida l'attenzione di alcuni passanti. L'uomo dovrà rispondere delle accuse di violenza sessuale, sequestro di persona e spaccio

Si erano conosciuti per caso nel primo pomeriggio in centro a Trento. Poi avevano deciso di andare da lui per bere qualcosa insieme. Ma una volta arrivati l'incontro si è trasformato in un tentativo di violenza sessuale e un sequestro di persona. La vittima è una giovane donna che è riuscita a salvarsi grazie all'intervento dei carabinieri.

Il tentativo di violenza sessuale

Dopo aver parlato per un po', la ragazza e l'uomo appena conosciuto, un cittadino pakistano di 32 anni, sono andati nell'alloggio di lui, in via Santa Margherita. Una volta arrivati però lui le ha tolto il cellulare, l'ha chiusa in casa e ha tentato un approccio sessuale, toccandole le parti intime e offrendole, tra l'altro, della marijuana, che lei ha rifiutato.

Per fortuna, approfittando di un momento di distrazione, la vittima ha raggiunto una vetrata e ha iniziato a urlare, attirando l'attenzione di alcuni passanti, che hanno subito chiamato il 112. Due pattuglie accorse tempestivamente sono riuscite a entrare nel locale, aprendo con forza la saracinesca che chiudeva l'entrata. All'interno hanno trovato la giovane in forte stato di agitazione che ha raccontato di essere stata toccata nelle parti intime contro la sua volontà.

Il pakistano è quindi finito in manette per violenza sessuale, sequestro di persona e spaccio di sostanze stupefacenti: nel suo alloggio è stata trovata una piccola quantità di marijuana.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento