menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale su una 14enne nei bagni della scuola

Lo studente condannato, che all'epoca dei fatti aveva 18 anni, si era fatto aiutare da un altro compagno di classe che aveva fatto da palo davanti ai bagni

E’ violenza sessuale anche se la vittima non urla il proprio dissenso al rapporto sessuale. Lo ha deciso il giudice dell’udienza preliminare Carlo Ancona che ha condannato a un anno e 4 mesi di reclusione uno studente nordafricano di una scuola professionale trentina accusato di aver violentato nei bagni una compagna di classe di 14 anni. Lo studente condannato, che all’epoca dei fatti aveva 18 anni, si era fatto aiutare da un altro compagno di classe che aveva fatto da palo davanti ai bagni.

I fatti si sono svolti nel maggio 2011. La ragazzina aveva dimenticato una maglietta in palestra ed era andata a recuperarla, Il nordafricano e il suo amico la seguirono. Poi l’hanno sollevata di peso e l’hanno trascinata nei bagni vicini alla palestra. Entrambi, poi, le hanno abbassato i pantaloni e poi il ragazzo più grande l’ha violentata. La stessa ragazzina ha detto di non aver opposto alcuna resistenza. Era bloccata dalla paura e non ha urlato né ha cercato di respingere il compagno di classe. Si è limitata a non collaborare, tanto che i due aggressori l’hanno spogliata. Questo è il passaggio cruciale sul quale si base la condanna del giudice Ancona. Si tratta di una sentenza che va nel senso contrario a quella ormai celebre della Cassazione secondo la quale se una donna indossa i jeans attillati deve per forza collaborare con il violentatore. La Procura aveva chiesto l’assoluzione proprio in considerazione del fatto che la ragazza non aveva opposto resistenza alla violenza. Inoltre da più parti la ragazza era stata accusata di essere «facile». Lo stesso imputato e il suo amico minorenne hanno ammesso il rapporto sessuale, a loro dire consensuale.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento