Maltrattementi in famiglia anche davanti ai figli piccoli: arrestato

Mamma e figli sono stati portati in una struttura protetta, l'uomo è stato arrestato dai carabinieri e rimane in carcere

E' finito in carcere con l'accusa di maltrattamenti l'uomo della Val di Fiemme arrestato dai carabinieri dopo la telefonata della moglie, che finalmente ha trovato il coraggio di denunciare le violenze subìte. I due sono sposati da più di 10 anni ed hanno dei figli ancora minorenni. Una coppia come tante, ma che celava, all'interno delle mura domestiche, una grave situazione di violenze e prepotenza. Situazione aggravata anche dalla ludopatia che spingeva il marito  giocarsi alle slot machine gran parte dello stipendio. 

L'ennesimo episodio ha convinto la donna a rivolgersi ai carabinieri: lui l'avrebbe infatti picchiata davanti ai figli, procurandole segni visibili nonchè lesioni per le quali si sono rese necessarie cure mediche. In accordo con gli assistenti sociali lei ed i figli sono stati portati in una struttura protetta. L'uomo è stato arrestato e portato in carcere a Verona a isposizione dell'autorità giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

  • Gambero Rosso: in un "annus horribilis" il ristorante di Arco di Peter Brunel è la novità dell'anno

  • Centro sociale Bruno contro il nuovo parcheggio: "L'ex Italcementi diventi un parco"

Torna su
TrentoToday è in caricamento