rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via Andrea Maffei

Ordinazione del nuovo vescovo di Trento, don Lauro Tisi: "Voglio rimanere me stesso"

Oggi la cerimonia durante la quale il vescovo emerito mons. Luigi Bressan accoglierà come successore don Lauro Tisi. Intervistato da radio Trentino in Blu ha detto: "Cambia il mio servizio alla Chiesa, non cambio io"

"Voglio rimanere me stesso, sono Don Lauro, cambia il mio servizio alla Chiesa, non cambio io" così qualche giorno fa si raccontava ai microfoni di Radio Tretino in Blu don Lauro Tisi, da oggi vescovo di Trento, aggiungendo scherzosamente "cerrto, posso sempre migliorare". In Duomo è tutto pronto per la cerimonia ufficiale che prenderà il via alle 15.30 e che vedrà l'oordinazione di don Lauro alla cattedra di San Vigilio come successore di monsignor Luigi Bressan. 

PIAZZA PIENA, LE FOTO DELLA CERIMONIA clicca qui...

Classe 1962, ordinato sacerdote nel 1987, don Lauro Tisi è nato a Giustino, piccolo paese della Val Rendena: "Dalla mia valle ho preso la voglia di andare avanti nelle difficoltà - ha raccontato sempre ai microfoni della radio diocesana - un modo di ragionare per paradossi, un modo di parlare un po' tagliente, tipico dellle mie zone. Sento molto il campanile, non me ne vogliano gli altri trentini: sarà vescovo di tutte le valli".

Interrogato su quale sarà la vocazione principale della sua missione ha risposto: "Il tema principale è quello dell'annuncio: noi parliamo di Dio con categorie filosofiche, ma dobbiamo invece imparare a narrare Dio, parlarne in modo concreto, ed esistenziale". A partire dalle ore 13.55 Radio Trentino in Blu seguirà in diretta la cerimonia, in Duomo oggi ci saranno circa 200 prelati tra cui 26 vescovi tra cui il  patriarca di Venezia ed il vescovo di Bolzano, ma anche mons. Bregantini e molti missionari trentini. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinazione del nuovo vescovo di Trento, don Lauro Tisi: "Voglio rimanere me stesso"

TrentoToday è in caricamento