Domenica, 14 Luglio 2024
Il fatto / Valsugana

Il pallone finisce in un altro campo e scoppia la rissa: 8 minori denunciati

Si tratta di giovanissimi di età compresa tra i 16 ed i 17 anni, tutti accolti da una comunità per minori non accompagnati

Sono otto le persone denunciate, nella mattinata di giovedì 9 marzo, dai carabinieri dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Borgo Valsugana, a seguito di indagini per quanto accaduto il 20 febbraio. Si tratta di giovanissimi di età compresa tra i 16 ed i 17 anni, tutti accolti da una comunità per minori non accompagnati.

Quel giorno, il 20 febbraio, durante le ordinarie attività sportive all’aperto, due contrapposti gruppi di giovani, dopo “un’invasione di campo” del pallone da calcio terminato nel campo di cricket vicino, hanno iniziato ad avere un diverbio. I toni si sono accesi particolarmente e ne è nata una rissa fra gli otto di diversa nazionalità e dal passato difficile.

La comunità dove si trovano, accoglie minori stranieri non accompagnati e svolge attività di educazione e recupero. Ai carabinieri contattati dalla struttura non è rimasto altro che sedare gli animi, riportare quindi la calma e verificare con precisione l’accaduto, segnalando alla Procura dei minori di Trento l’accaduto.

“Negli ultimi tempi non è raro assistere a episodi di violenza nel mondo giovanile – si legge in una nota -, talvolta addirittura postati sui social network, in segno di sfida o come segnale di supremazia. È fondamentale segnalare prontamente questo genere di episodi alle forze dell’ordine, per consentire una rapida ricostruzione della vicenda e risalire ai responsabili”.

Per gli otto minori denunciati vige comunque, a norma di legge, il principio dell’innocenza fino a quando la loro colpevolezza non sarà “eventualmente” provata con sentenza passata in giudicato.  

Ultime notizie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pallone finisce in un altro campo e scoppia la rissa: 8 minori denunciati
TrentoToday è in caricamento