Incidente mortale / Valsugana

Incidente mortale: escursionista precipita per oltre 50 metri e mure sul colpo

Gravissime le ferite riportate durante la caduta

Tragedia in alta montagna, dove il corpo senza vita di un escursionista è stato recuperato nel primo pomeriggio di sabato 29 giugno dalle squadre di soccorso alpine e dall’equipaggio dell’elicottero di Trentino emergenza. L'uomo, un trentaduenne residente a Cassola, in provincia di Vicenza, è stato avvistato da alcuni escursionisti sotto la Cima d'Asta, nel gruppo del Lagorai. L’allarme è stato lanciato intorno alle 13:15.

Secondo le prime ricostruzioni, la vittima era partita da sola in mattinata, scalando verso Cima d’Asta attraverso il Canalone dei Bassanesi, un percorso noto per le sue difficoltà tecniche. Una volta raggiunta la cresta, l’uomo sarebbe scivolato su un tratto di terreno roccioso, precipitando per oltre 50 metri. La centrale di Trentino emergenza, allertata dagli escursionisti che avevano avvistato il corpo, ha immediatamente richiesto l’intervento dell’elicottero di soccorso. Durante un sorvolo, l’equipaggio ha individuato il corpo dell’escursionista. Una volta raggiunto il luogo dell’incidente, il medico ha constatato il decesso dell’escursionista, probabilmente avvenuto sul colpo a causa delle gravi ferite riportate nella caduta. In una seconda rotazione, un operatore del soccorso alpino è stato elitrasportato in quota per fornire supporto nelle operazioni di recupero della salma.

Dopo aver ottenuto il nullaosta dalle autorità competenti, i soccorritori hanno verricellato la salma a bordo dell'elicottero, per poi trasportarla a Malga Sorgazza, dove è stata consegnata alle forze dell'ordine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale: escursionista precipita per oltre 50 metri e mure sul colpo
TrentoToday è in caricamento