rotate-mobile
Cronaca Mori / Vicolo Pipel

Vallo tomo: forze dell'ordine antisommossa sul cantiere

Polizia e carabinieri in tenuta antisommossa stanno presidiando il cantiere, dopola serata di ieri durante la quale è statta presentata la relazione alternativa commissionata dal Comitato

Polizia e carabinieri in tenuta antisommossa a Mori sul luogo del cantiere del vallo-tomo, l'opera di protezione passiva voluta da sindaco e Provincia. Fino a pochi  giorni fa il luogo era presidiato dagli attivisti della Tribù delle Fratte che successivamente hanno smobilitato il presidio chiedendo, sulla scorta della relazione redatta da un esperto nominato dalla Provincia, l'evacuazione immediata delle abitazioni sottostanti al diedro roccioso.

Ieri sera in Comune si è tenuto un partecipato incontro con la popolazione, al  quale erano presenti naturalmente anche i contestatori dell'opera, che hanno presentato la relazione di un altro esperto, il professor Gian Paolo Giani dell'Università di Milano che sostiene l'opportunità di costruire un vallo tomo molto ridimensionato e procedere ad una demolizione controllata.

Questa mattina le forze dell'ordine in tenuta antisommossa hanno fatto la loro comparsa sull'area, chiudendo l'accesso dei vicoli che salgono verso i vigneti. Verso le 10.30 sono  arrivati anche dei nuovi escavatori, più grandi rispetto a quelli già presenti. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vallo tomo: forze dell'ordine antisommossa sul cantiere

TrentoToday è in caricamento