menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scivolano lungo un pendio in Vallarsa e finiscono in acqua, recuperati nella notte due giovani

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l'intervento dell'elicottero, il quale ha caricato a bordo due tecnici di elisoccorso e degli operatori della Stazione di Rovereto

Si è concluso intorno alle 23 di lunedì 22 febbraio l'intervento in soccorso di due ragazzi vicentini, un uomo del 1989 e una donna del 1997. I due stavano percorrendo un sentiero nel bosco vicino alla diga di Speccheri in Vallarsa, a una quota di circa 900 m.s.l.m., quando sono scivolati per una decina di metri lungo il pendio ripido che affiancava il sentiero e finendo nelle acque di un rio. Sono stati loro a chiedere aiuto al Nue (Numero Unico per le Emergenze) 112 intorno alle 20.30.

Il coordinatore dell'Area operativa Trentino meridionale del Soccorso Alpino e Speleologico ha chiesto l'intervento dell'elicottero, il quale ha caricato a bordo due tecnici di elisoccorso e degli operatori della Stazione di Rovereto. Grazie alle coordinate GPS e con il supporto dei visori notturni, i due ragazzi sono stati individuati e raggiunti dai due tecnici di elisoccorso, calati dall'elicottero tramite verricello.

Nel frattempo, anche gli operatori della stazione di Rovereto sono arrivati sul posto, raggiungendoli a piedi in circa 20 minuti dall'imbocco del sentiero. I due, contusi e infreddoliti, sono stati recuperati a bordo dell'elicottero con il verricello e trasferiti fino in piazzola a Pian delle Fugazze, dove un'ambulanza li ha portati all'ospedale di Rovereto per degli accertamenti. Hanno partecipato alle operazioni anche i vigili del fuoco. 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento