Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Mori

Precipita per 20 metri in Vallagarina, giovane roveretano elitrasportato in ospedale

I soccorritori e il Tecnico di Elisoccorso si sono calati in corda doppia per una ventina di metri dal muro di cinta del santuario fino a raggiungere l'infortunato, sempre cosciente

Una foto dell'intervento di Massimiliano Horus

Soccorso alpino in azione in Vallagarina, nel pomeriggio di domenica 28 marzo, per un giovane precipitato per oltre 20 metri. È accaduto nella zona del santuario di Monte Albano, a Mori. Un ragazzo di Rovereto del 1998 è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento per accertamenti dopo essere precipitato per circa 20 metri lungo il ripido pendio che si sviluppa appena sotto il santuario.

Da una prima ricostruzione sembra che il ragazzo si trovasse nel piazzale del santuario, quando ha perso l'equilibrio ed è precipitato, finendo su una pianta che gli ha impedito di cadere ulteriormente. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata intorno alle 16.30 da parte di un testimone che da lontano ha visto il ragazzo precipitare. 

Il tecnico di centrale operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il coordinatore dell'Area operativa Trentino meridionale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero e di una squadra della Stazione Vallagarina. I soccorritori e il Tecnico di Elisoccorso si sono calati in corda doppia per una ventina di metri dal muro di cinta del santuario fino a raggiungere l'infortunato, sempre cosciente. Il ragazzo è stato calato alla base della pianta, imbarellato e calato per un'altra ventina di metri fino alla strada sottostante. Fondamentale la collaborazione dei Vigili del Fuoco che hanno provveduto a tagliare alcune piante per consentire il passaggio della barella nel bosco fitto. L'infortunato è stato consegnato all'ambulanza e trasferito fino in piazzola per il rendez-vous con l'elicottero. Infine, è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento per gli accertamenti medici. 

Un altro intervento si è concluso verso le 18.45 di domenica. Il soccorso alpino ha aiutato anche un escursionista del 1965 di Giustino che si è infortunato a un ginocchio nella zona del rifugio Doss del Sabion, in Val Rendena, durante una passeggiata. Gli operatori della stazione Pinzolo lo hanno raggiunto con il quad e trasferito a valle. L'infortunato è andato all'ospedale in autonomia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita per 20 metri in Vallagarina, giovane roveretano elitrasportato in ospedale

TrentoToday è in caricamento