rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Valdastico in primo piano in consiglio provinciale

Tre le mozioni depositate, due contrarie (Movimento 5 Stelle e Partito Democratico), una favorevole alla realizzazione dell'opera, presentata da Walter Viola di Progetto Trentino, mozione sottoscritta da Simoni e Zanon. Sulla questione il centrosinistra autonomista rischia l'ennesima spaccatura

Da oggi si torna a parlare di Valdastico in consiglio provinciale con due mozioni contrarie all'opera. La prima depositata dal Movimento 5 Stelle a firma di Filippo Degasperi e l'altra dal capogruppo del Partito Democratico Alessio Manica. Entrambi i testi insistono sullo sfruttamento della viabilità ferroviaria esistente (Brennero e Valsugana), richiamando la giunta a mostrare più coerenza rispetto al "no" espresso in tutti quesi anni. Sulla questione il centrosinistra autonomista rischia l'ennesima spaccatura anche se il provvedimento arriva in consiglio con la sottoscrizione dei tre capigruppo della maggioranza, Lorenzo Baratter (Patt) Giampiero Passamani (Upt) e Detomas (Ual). A presentare l'unico documento a favore della realizzazione del tratto nord della Valdastico è Walter Viola di Progetto Trentino, mozione sottoscritta da Simoni e Zanon.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valdastico in primo piano in consiglio provinciale

TrentoToday è in caricamento