rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Protesta anti-Valdastico in aula, la risposta di Rossi ai comitati: "E' solo un tavolo"

"Niente di nuovo, è solo accaduto, come è già accaduto, che siamo stati chiamati a sederci ad un tavolo". Questa la risposta di Rossi ai comitati che oggi hanno interrotto il consiglio provinciale per protesta. Per fare un tavolo però, ci vuole una trattativa...

Nessun progetto, ma solo un tavolo: sulla Valdastico Rossi rassicura i comitati che oggi sono entrati nell'aula del Consiglio provinciale per manifestare contrarietà all'opera. Il tavolo naturalmente è quello chiesto dal Governo per sbloccare il rinnovo della concessione a livello europeo. "Non sappiamo se il termine scaduto potrà essere prorogato, ce lo dirà l'Europa" ha detto Rossi di fronte ai rappresentanti dei comitati entrati nell'aula (mentre fuori i manifestanti erano circa un centinaio).

"Non c'è niente di nuovo, è solo accaduto ciò che è sempre accaduto: ci è stato chiesto di essere disponibili a sederci ad un tavolo dove si devono portare le ragioni degli uni e degli altri". Preoccupazioni ingiustificate quindi? Nei giorni scorsi il Comune di Caldonazzo ha perfino votato un documento di contrarietà al prolungamento della A31 nella Valle del Centa.

Per fare un tavolo ci vuole il legno ma, in questo caso, ci vuole anche una trattativa: "se ci sarà chiesto di attivare questo tavolo noi ci siederemo e andremo a dire le stesse cose che abbiamo sempre detto" rassicura il governatore. Già, quali cose? "Diremo che siamo contrari ad un collegamento di questo genere, in generale".

Però, perchè il "però" evidentemente c'è: "Diremo anche che se ci faranno delle proposte diverse, sapendo che non abbiamo diritto di veto, andremo a vedere queste proposte". Il nocciolo della questione è che l'investimento giustificherebbe, per la società autostradale veneta, il rinnovo dellla concessione senza gara della A31, l'obiettivo è quello di prorogare il progetto fino al 2026. Altri dieci anni per pensarci, con buona pace dei comitati; insomma un "sì" detto ora non impegna nessuno, così come il "no" ripetuto per decenni. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta anti-Valdastico in aula, la risposta di Rossi ai comitati: "E' solo un tavolo"

TrentoToday è in caricamento