menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passano con gli sci d'alpinismo e poco dopo si stacca la valanga: nessuno coinvolto

Valanga innescata dal passaggio di tre free rider, la chiamata al 112 dal personale delle piste

Valanga in Val di Fassa dopo la nevicata di mercoledì 10 febbraio: il Soccorso Alpino, al termine delle operazioni di bonifica, esclude il coinvolgimento di persone. La valanga si è staccata nel primo pomeriggio in Val di Toè, sopra l'abitato di Canazei, lungo un pendio nei pressi degli impianti di risalita dell'area sciistica  Belvedere a una quota di circa 2.400 metri.

Con un fronte di circa 150 metri e una lunghezza di circa 300 metri, la valanga ha fatto temere il peggio. Ad innescarla, scrive il Soccorso Alpino, è stato il passaggio di tre sciatori freerider che, fortunatamente, non ne sono stati travolti. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata intorno alle 14.30 da parte del personale degli impianti di risalita. 

Sul posto sono arrivati 15 operatori della Stazione Alta Fassa dell'Area operativa Trentino settentrionale del Soccorso Alpino e Speleologico che hanno bonificato la valanga con Artva e dispositivo Recco, escludendo il coinvolgimento di persone. Non è stato necessario l'intervento delle Unità cinofile, allertate per dare eventuale supporto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento