Cronaca Via Marmolada

Valanga a Pian dei Fiacconi: rifugio distrutto

L'allerta partita da un elicotterista, Soccorso Alpino sul posto per escludere il coinvolgimento di persone

foto di archivio

Il Rifugio Pian dei Fiacconi sepolto da una valanga. A dare l'allarme è stato il pilota di un elicottero che si trovava a sorvolare la zona, sulla Marmolada, nel tardo pomeriggio di lunedì 14 dicembre. Dall'alto l'elicotterista ha visto chiaramente il segno lasciato dal distacco di un'enorme quantità di neve, e più a valle ha intravisto il rifugio, semisepolto.

La solidarietà al gestore: "Ecco il mio regalo di Natale"

La sera stessa la stazione Alta Val di Fassa del Soccorso Alpino è andata a controllare il parcheggio a valle per accertarsi che non vi fossero auto che potessero far pensare alla presenza di alpinisti in zona. Impossibile, visto il buio, salire in quota. Nel frattempo, fortunatamente, le forze dell'ordine non hanno registrato nessuna segnalazione per mancato rientro. 

Il rifugio è distrutto

La squadra del Soccorso Alpino è però partita all'indomani, con la luce. Gli accertamenti hanno permesso di escludere il coinvolgimento di persone. Il rifugio, che in questi giorni era completamente chiuso, ha però riportato danni ingenti. Non è ancora possibile conoscere le condizioni in cui si trova l'edificio, ma dalle prime informazioni risulta, come detto, essere parzialmente sepolto.

Il video dall'elicottero: ecco il versante della valanga

Il Soccorso Alpino parla di una valanga di grandi dimensioni, probabilmente con un fronte di circa 600 metri. Oggi sul posto si è recato anche il gestore del rifugio e nelle prossime ore si potrà avere un quadro più chiaro della situazione. L'unica notizia positiva, al momento, sembra essere quella che esclude persone coinvolte. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valanga a Pian dei Fiacconi: rifugio distrutto

TrentoToday è in caricamento