rotate-mobile
Allarme

Valanga sulla Marmolada: soccorritori da tutto il Trentino. Intervento in corso

Sette feriti accompagnati in ospedale, continuano le ricerche

Attivata ancora una volta la macchina delle emergenze nel primo pomeriggio di domenica 3 luglio per una valanga che si è staccata dalla calotta del ghiacciaio di Punta Rocca. La valanga era composta da ghiaccio e neve mista a roccia. Diverse le vittime, così come i feriti. (Qui l'aggiornamento)

La chiamata al Nue (Numero unico per le emergenze) 112 è arrivato intorno alle 13.45. L'allarme è stato lanciato da una guida alpina che si trovava in quella zona. 

Sono cinque gli elicotteri che stanno sorvolando la zona. Nella valanga sono rimaste coinvolti diverse persone, pare anche degli escursionisti di due cordate. L'intervento del Soccorso alpino è in atto proprio in queste ore. 

L'unità di crisi dell'Azienda sanitaria è stata attivata, a Canazei c'è un punto medico avanzato. Ci sarebbe almeno una vittima, ma non ci sono conferme ufficiali al momento. 

Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti ha raggiunto Canazei nel pomeriggio, dove è stato allestito un punto operativo. La PaT scrive: "Il bilancio sarebbe pesante".

Aggiornamento delle 16

Gli elicotteri hanno elitrasportato in quota moltissimo personale del Soccorso alpino e unità cinofile da tutto il Trentino per fare una bonifica della valanga. I soccorritori stanno trasportando a valle gruppi di persone a valle.

La situazione è piuttosto pericolosa anche per i soccorritori, c'è infatti il rischio che possano verificarsi ulteriori crolli. Le ricerche di persone coinvolte sono in atto. Uno degli elicotteri sta recuperando la campana Recco, il dispositivo per ricerche dall'alto di persone.

Il Suem Veneto ha comunicato che sette feriti sono già stati accolti negli ospedali di Belluno, Treviso, Trento e Bolzano. Uno di questi sarebbe in gravi condizioni. Proseguono le ricerche per i dispersi. 

Suem Veneto su valanga Marmolada-2

Aggiornamento delle 17 

"Sono in contatto con il capo del dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, per tenerlo informato, e con il capo della delegazione del Soccorso alpino Alex Barattin. Per la parte veneta sono già operativi i 2 elicotteri del Suem 118 della Ulss di Belluno. Operativo anche uno degli elicotteri della Protezione civile della regione del Veneto per trasportare squadre dei soccorritori alpini con unità cinofile sul posto. Tutte le squadre del soccorso alpino della zona sono state attivate. Già recuperati i primi feriti". Ad affermarlo è stato l’assessore alla Protezione civile della regione del Veneto, Gianpaolo Bottacin, sullo sfortunato evento che ha coinvolto la Regina delle Dolomiti: è infatti crollato un ampio seracco di ghiaccio sulla Marmolada nei pressi di Punta Rocca, lungo l'itinerario di salita della via normale per raggiungere la vetta.

Notizia in aggiornamento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valanga sulla Marmolada: soccorritori da tutto il Trentino. Intervento in corso

TrentoToday è in caricamento