Val di Fassa, spacciatori traditi dalla paura: denunciati

I due uomini, protagonisti di differenti operazioni di controllo da parte dei carabinieri, sono stati trovati con cocaina purissima e ovuli

Fine settimana produttivo, quello tra venerdì 18 e domenica 20 settembre 2020, per i carabinieri di Cavalese. In tre giorni i militari dell'arma hanno trovato due uomini in possesso di cocaina purissima e ovuli in due distinte operazioni di controllo del territorio volto al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti. 

Il primo è stato un giovane della bassa Val di Fassa che è stato controllato in un’area vicina al centro urbano di Moena ed era già stato segnalato più volte, anche in maniera anonima, da parte dei residenti. I militari impegnati nelle verifiche sul giovane si sarebbero insospettiti per il suo atteggiamento sfuggevole e l’evidente tremore. Incuriositi da tale atteggiamento, lo hanno perquisito, trovandolo in possesso di 3 grammi di cocaina, che poi è risultata estremamente pura agli esami di laboratorio, per la elevata concentrazione psicotropa e quindi è stato denunciato per il reato di spaccio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'altra persona finita nel mirino dei carabinieri è un lavoratore stagionale 34enne che è stato fermato nella serata di venerdì 28 settembre a Campitello di Fassa, mentre passeggiava nella zona dei negozi del paese, dove si ritrovano generalmente i ragazzi del posto. Anche lui avrebbe assunto un atteggiamento nervoso all’avvicinarsi dei militari in abito borghese e, sottoposto a perquisizione personale da parte dei carabinieri dell’Aliquota Operativa Cavalese, è stato trovato in possesso di due sacchetti in plastica contenenti cocaina. I militari hanno deciso di estendere la ricerca a casa del 34enne, dove hanno trovato altri tre involucri contenenti la medesima sostanza. Il 34enne è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Porfido, armi, voto di scambio: le mani della 'ndrangheta sulle cave in Trentino

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Bollettino coronavirus: altri 111 nuovi casi, oggi tutti con tampone

  • Intimidazioni agli operai e agganci politici: ecco come agiva la 'ndrangheta in Val di Cembra

  • Via Brennero: arrivano i semafori intelligenti che fanno le multe

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento