Vaccini: alle chiamate hanno risposto in 562 su 1.600 convocazioni, il 35%

Dalla settimana scorsa, hanno preso il via i colloqui con i genitori dei bimbi più piccoli. Per loro ottemperare all'obbligo vaccinale è un requisito indispensabile per poter accedere ad asili e scuole materne

Nel mese di gennaio, su 1.600 bambini e ragazzi a cui è stata inviata la richiesta di mettersi in regola con gli obblighi vaccinali, hanno risposto in 562, il 35% del totale. A febbraio, invece, sono terminate le chiamate per i bambini compresi nella fascia di età dai 0 a i 6 anni, mentre continuano le chiamate nella fascia tra i 6 ed i 16 anni. Secondo il programma stabilito, le chiamate dovrebbero terminare nel mese di aprile. Nel frattempo, dalla settimana scorsa, hanno preso il via i colloqui con i genitori dei bimbi più piccoli. Per loro ottemperare all'obbligo vaccinale è un requisito indispensabile per poter accedere ad asili e scuole materne. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento