Cronaca Pergine Valsugana

Ruzzola nel bosco e sbatte violentemente testa e schiena: difficile intervento dei soccorsi per via degli alberi schiantati

L'episodio al passo Redebus. Protagonista un fungaiolo di 50 anni

Un uomo si è ferito a testa e schiena dopo aver sbattuto violentemente a seguito di una caduta nel bosco. L'episodio al passo Redebus, dove è giunto il soccorso alpino, trovandosi in difficoltà a causa dei numerosi alberi abbattuti. 

L'infortunato, un 50enne di Pergine Valsugana, era con la moglie a cercare funghi quando mentre si trovava sopra la strada provinciale che porta a malga Pec, ha perso l'equilibrio ed è ruzzolato lungo un pendio scivoloso, andando a sbattere. La donna, verso le 16:20, ha allertato il 112.

Sul posto sono accorsi ambulanza, elicottero, Croce rossa, vigili del fuoco e soccorso alpino. L'uomo si trovava in una zona impervia, con numerose piante schiantate: per questo il suo recupero è stato particolarmente complicato. Mentre i vigili del fuoco procedevano nel tagliare alcune piante per facilitare il recupero, gli operatori hanno stabilizzato l'infortunato e lo hanno imbarellato.

Il 50enne, per i diversi traumi riportati nella caduta, è stato verricellato a bordo dell'elisoccorso e trasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruzzola nel bosco e sbatte violentemente testa e schiena: difficile intervento dei soccorsi per via degli alberi schiantati

TrentoToday è in caricamento