rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via Vigilio Inama

Università e commercialisti: laurea ad hoc ed esame facilitato per l'albo

Università ed Ordine dei commercialisti si impegnano a progettare un percorso formativo congiunto che permetta ai laureati non solo di svolgere il tirocinio già durante gli studi, possibilità già attiva da qualche anno, ma anche di risparmiarsi una delle due prove scritte dell'esame di Stato

Una laurea ad hoc che prepari gli studenti di economia alla professione di commercialista in modo da esonerarli da una delle due prove scritte dell'esame di Stato previsto per l'accesso all'Albo. Sono questi i contenuti della convenzione firmata oggi dal neo-rettore dell'Università di Trento, già preside della Facoltà di Economia, Paolo Collini e dal presidente dell'Ordine dei commercialisti Maurizio Postal. Con l'accordo le parti si impegnano a progettare, e gestire, un percorso di formazione congiunto.

In realtà fino al 2012 erano previste delle facilitazioni per i laureati in economia che svolgevano tirocini presso studi contabili, in particolar modo era previsto l'esonero da una delle due prove scritte dell'esame. L'accordo sottoscritto oggi prevede un periodo di pratica presso gli studi che si può attivare anche prima della laurea: "Questa agevolazione si inserisce nel mosaico delle azioni volte a facilitare l'accesso alla professione, composto dall'abbreviazione del tirocinio professionale da 36 a 18 mesi, dalla possibilità di effettuare 6 mesi del tirocinio durante il corso di studi, dal percorso di alta specializzazione professionale, finanziato dalla Provincia autonoma di Trento e gestito in coordinamento con il Dipartimento di Economia e Management dell'Università di Trento e infine dalla facilitazione oggetto della convenzione oggi sottoscritta, vale a dire l'eliminazione di una delle prove scritte dell'esame di Stato" spiega il presidente Postal.

"L'occupabilità dei laureati è uno degli obiettivi prioritari dell'Ateneo - ha detto il rettore Collini -. Vogliamo fare la nostra parte al servizio della comunità anche sviluppando all'interno dell'offerta didattica dell'Università dei percorsi sempre più capaci di rispondere alle esigenze del mercato del lavoro e alla domanda di formazione, di aggiornamento e di specializzazione. La finalità è che i nostri studenti arrivino alla laurea con una formazione solida e con competenze trasversali utili e subito spendibili".

A questo fine, il Dipartimento di Economia e Management ha attivato dei corsi di studio che garantiranno ai nuovi laureati, tra l'altro, l'esonero dalla prima prova dell'Esame di Stato necessario per l'accesso alle sezioni A (per i laureati magistrali) e B (per i laureati triennali) dell'Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. In particolare, sono previsti dei tirocini professionali di almeno 200 ore per i triennalisti, e di almeno 275 ore per i magistrali. L'Università di Trento e l'Ordine territoriale si impegnano inoltre ad informare adeguatamente gli alunni più giovani, a partire dall'ultimo anno di scuola superiore, in merito alle offerte formative proposte da questi specifici percorsi di studio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università e commercialisti: laurea ad hoc ed esame facilitato per l'albo

TrentoToday è in caricamento