Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Via Innsbruck, 22

Uiltrasporti: "Più corsie preferenziali, altrimenti i tempi vanno rivisti"

Il sindacato, ancora sul piede di guerra con Trentino Trasporti, punta il dito contro le difficoltà nell'istituire corsie preferenziali: "I tempi di alcune tratte vanno rivisti"

Anno nuovo, problemi vecchi: Uiltrasporti rimane sul piede di guerra con i vertici di via Innsbruck per la disdetta del contratto di secondo livello. "L’intransigenza dei “duri e puri” si è effettivamente concretizzata in tre scioperi, ma non si è ottenuto nulla se non la disdetta, anche perché quando la questione si è fatta abbastanza ostica da far temere una perdita di associati i “nostri eroi” hanno preferito desistere. Ora che si fa?" chiede retoricamente il segretario Nicola Petrolli in una nota. Rimangono i problemi di orario: 5 ore di guida sui servizi urbani di Trento e Rovereto, senza  nemmeno il tempo per "eventuali esigenze  fisiologiche", una situazione resa ancor più  difficile dalla scomparsa dei 24  minuti integrativi. "I tempi di percorrenza di alcune tratte vanno rivisti, considerando anche le difficoltà urbanistiche ad istituire corsie preferenziali" si legge nella nota. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uiltrasporti: "Più corsie preferenziali, altrimenti i tempi vanno rivisti"

TrentoToday è in caricamento