In vacanza in Val di Fiemme svaligiano un distributore di sigarette

Due ventenni incensurati, residenti a Milano, denunciati per furto aggravato

Vacanza finita in denuncia per due giovani milanesi a Carano, in Val di Fiemme. I due sono infatti stati identificati come gli autori di un "colpo" ad un distributore di sigarette del paese. L'ipotesi di reato è di furto aggravato.

Il fatto è avvenuto il 24 luglio scorso. L'allarme inserito nell'erogatore ha subito segnalato la manomissione al tabaccaio che, svegliatosi nel cuore della notte, si era precipitato sul posto. Il cassetto era stato forzato. L'incasso, ovvero nemmeno un centinaio di euro, sparito così come i responsabili del furto. Le videocamere di sorveglianza, però, avevano ripreso tutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due sono stati ben presto identificati: hanno 20 e 22 anni, incensurati. Si trovavano in Val di Fiemme per trascorrere un periodo di vacanza ospitati da alcuni parenti. Ora rischiano fino a 6 anni di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento