Incidente mortale

Precipita e muore davanti agli occhi della moglie

L'uomo, un turista di 49 anni, stava scalando la Cima della Capra, quando ha perso l'equilibrio ed è scivolato nel vuoto per 70 metri. Inutili, purtroppo, tutti i tentativi di salvarlo. Non sono mancati i problemi durante le operazioni di soccorso a causa della nebbia

Tragedia nel primo pomeriggio di ieri, mercoledì 26 giugno, in Val Pusteria, dove un turista austriaco di 49 anni è morto mentre stava scalando la Cima della Capra.

Fatale per l’uomo la caduta e il volo di 70 metri. Tra le ipotesi alla base della perdita d’equilibrio, che ha dato il via alla caduta, quella che la roccia fosse bagnata a causa delle piogge degli ultimi giorni.

A dare l’allarme, poco dopo le 13, la moglie, che si trovava con lui: i due erano partiti per l’escursione da un hotel di Valles, frazione di Rio Pusteria. Le operazioni di soccorso, portate a termine dall’elicottero Pelikan 2, si sono rivelate più complesse del previsto a causa della nebbia che attorniava l’area.

Purtroppo per l’uomo, morto sul colpo, non c’è stato nulla da fare. La moglie, invece, è stata recuperata in stato di shock dall’elicottero e affidata all’assistenza di emergenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita e muore davanti agli occhi della moglie
TrentoToday è in caricamento