rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Riva del Garda

Finto vigile del fuoco chiede soldi per non far chiudere il Distaccamento: attenzione alla truffa

Il truffatore, spiegano i vigili del fuoco, offre la possibilità di consegnare i soldi direttamente a un corriere che in poco tempo arriverebbe a casa del malcapitato. Nemmeno un'ora dopo la signora ha effettivamente ricevuto la visita di un corriere a casa

Ancora segnalazioni di tentate truffe telefoniche in Trentino. Questa volta la segnalazione arriva dal Corpo dei Vigili del Fuoco di Riva del Garda che racconta come, a fine settembre, persone sconosciute abbiano tentato di ottenere denaro, chiedendo una donazione, da una donna telefonicamente.

La persona che chiama si presenta come vigili del fuoco rivano, in realtà è una persona sconosciuta e non autorizzata, che motiva la sua richiesta di donazione (specificando che l'aveva fatto anche il marito l'anno precedente) per far continuare l'attività del Corpo, affermando che questo sia in procinto altrimenti di essere trasferito a Trento chiudendo quindi il presidio di Riva del Garda. 

Il truffatore, spiegano i vigili del fuoco, offre la possibilità di consegnare i soldi direttamente a un corriere che in poco tempo arriverebbe a casa del malcapitato. Nemmeno un'ora dopo la signora ha effettivamente ricevuto la visita di un corriere a casa. 

Nel frattempo, però, la signora aveva parlato della cosa con la figlia e quest'ultima aveva escluso categoricamente (anche ricordando fatti analoghi accaduti negli anni scorsi) una raccolta fondi con queste modalità e aveva suggerito alla madre di non aprire al corriere se si fosse presentato alla porta.

Il corpo dei vigili del fuoco volontari di Riva del Garda mai ha intrapreso una raccolta fondi. Nemmeno è in programma la chiusura del Corpo rivano che vanta oltre 150 anni di storia. "Chiediamo ad altri cittadini che avessero ricevuto la medesima telefonata di informarci" si legge in una nota del Corpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finto vigile del fuoco chiede soldi per non far chiudere il Distaccamento: attenzione alla truffa

TrentoToday è in caricamento