rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca Tione di Trento

Polizza dell'auto telefonica falsa: scoperta la truffa al primo controllo di polizia

Stipulano la polizza e scoprono di essere stati truffati al primo controllo su strada della polizia

Sono stati denunciati dalla polizia Locale delle Giudicarie di Tione di Trento i due uomini residenti in Campania ai quali sono stati contestati i reati di truffa e riciclaggio, commessi ai danni di due persone di Tre Ville e Tione. La notizia è stata divulgata nella mattinata di martedì 22 novembre. Come ricostruito dagli inquirenti, i malcapitati sarebbero entrati in contattato, solo telefonicamente, con l’autore di un annuncio online e versato circa 400 euro ciascuno euro su una "PostePay", forse nel tentativo di risparmiare, credendo di avere stipulato una polizza assicurativa Rca auto per la propria automobile.

L'amara scoperta di essere stati truffati è stata fatta al primo controllo su strada della polizia. Nessuna polizza era stata accesa per le loro auto, il presunto assicuratore risultava difficilmente raggiungibile e le polizze che avevano in mano erano false.

Le indagini hanno comunque permesso di rintracciare i due malfattori, campani di 42 e 51 anni, che nell’ultimo periodo avrebbero commesso molte altre truffe simili in tutta Italia, incassando decine di migliaia di euro sui loro conti correnti. Dalla analisi delle movimentazioni bancarie sarebbero infatti emersi non solo cospicui prelievi di contante ma anche giroconti con piccole transazioni regolari ad una serie di altri soggetti.

"La polizia Locale raccomanda di diffidare dei soggetti che, spacciandosi per broker o collaboratori di agenzie assicurative, prospettano il pagamento del premio su una carta prepagata" afferma il comandante Carlo Marchiori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizza dell'auto telefonica falsa: scoperta la truffa al primo controllo di polizia

TrentoToday è in caricamento