Cronaca

Troppi permessi parentali, poliziotto rischia il processo

Tra il 2007 e il 2011 l'uomo avrebbe goduto di 140 giorni di riposo per assistere la figlia disabile senza però averne più diritto, dal momento che gli stessi permessi erano stati utilizzati dall'ex moglie

Con l’accusa di truffa e falso rischia di finire a processo e di pagare 20 mila euro di risarcimento un poliziotto della Questura di Trento. L'accusa è quella di aver usufruito di permessi per assentarsi dal lavoro cui non avrebbe avuto diritto.

Tra il 2007 e il 2011 avrebbe goduto di 140 giorni di riposo per assistere la figlia disabile senza però averne più diritto, dal momento che gli stessi permessi erano stati utilizzati dall’ex moglie. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi permessi parentali, poliziotto rischia il processo
TrentoToday è in caricamento