Rapinarono una suora in Primiero, sono accusati anche di truffa ad un'anziana

Un'altra accusa per i due marocchini: in Valle dei Mocheni sarebbero riusciti, inventandosi drammi familiari e legali, ad estorcere 35.000 euro ad un'anziana signora

Erano stati arrestati lo scoro settembre per un epiodio criminale particolarmente violento ai danni di una suora del Primiero, ora sono accusati anche di truffa. Vittima, anche in questo cao, un'anziana signora, reidente in Valle dei Mochenni.

I due 24enni marocchini sono stati dunque denunciati anche per queto secondo reato. Erano riuciti ad estorcere, in diversi momenti, una cifra complesiva attorno a i 35.0000 euro all'anziana, convincendola con torie inventate: uno dei due i era inventato preunti drammi familiari, l'altro invece si era finto avvocato.

Le  ripetute trufffe ai danni dell'anziana si sarebbero susseguite per un anno, fino al marzo 2017. La denuncia del fatto, invece, risale al novembre dello tesso anno. Ora a quasi un anno di distanza  le iindagini si sono concluse con la denuncia dei due truffatori. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Tornano all'auto parcheggiata in via Grazioli e ci trovano dentro il ladro

Torna su
TrentoToday è in caricamento