rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca San Giuseppe / Via Francesco Barbacovi

Truffa dell'incidente, anche i carabinieri lanciano l'allarme: "Qualcuno si spaccia per noi"

Dopo l'allarme lanciato dalla polizia anche i carabinieri segnalano diversi casi di telefonate a persone anziane in cui i truffatori si fingono rappresentanti dell'Arma

Dopo l'allarme lanciato questa mattina dalla Squadra Mobile di Trento anche i Carabinieri si uniscono all'appello permettere in guardia i cittadini, specialmente i più anziani, da possibili truffe. Segnalazioni sono giunte da tutto il Triveneto e anche dall'Emilia Romagna. Il modus operandi dei truffatori è sempre lo stesso: chiamare al telefono dicendo alla vittima che il figlio ha avuto un incidente stradale e servono soldi.

In alcuni casi, spiegano i carabinieri, qualcuno si finge anche rappresentante dell'Arma. "Maresciallo" il titolo più gettonato dai truffatori, come  se i carabinieri pottessero chiedere dei soldi in seguito ad un incidente. Nella concitazione del momento qualcuno però ci caca, e prontamente viene mandata fisicamente una persona a "riscuotere". Il consiglio è sempre lo stesso: in caso di richieste di denaro contattare tempestivamente il 112. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa dell'incidente, anche i carabinieri lanciano l'allarme: "Qualcuno si spaccia per noi"

TrentoToday è in caricamento