Truffa delle mele, in tre a processo

Nei guai i vertici della cooperativa di Aldeno, il presidente Mauro Coser e il direttore di SFT Armando Paoli con il mediatore Franco Waldner. La procura contesta i reati di truffa per i contributi Ue, Falso ideologico, frode in commercio e vendita di prodotti con contrassegni mendaci

Si è chiusa con tre indagati l'inchiesta "Apple Pie" sulla truffa delle mele che ha messo nei guai i vertici della cooperativa di Aldeno, il presidente Mauro Coser e il direttore di SFT Armando Paoli. Nel registro degli indagati c'è anche il nome di un mediatore Franco Waldner. Nel mirino i contributi europei erogati al consorzio "La Trentina" nel periodo 2012- 2013. Negli atti si legge di mele trentine coltivate fuori provincia, frutta bio senza certificazione e conferimenti da finti soci per ottenere contributi. Secondo la procura di consorzio acquistava mele da produttori anche fuori dal Trentino per poi commercializzare la frutta con il bollino che indica il territorio di provenienza. La procura contesta i reati di truffa per i contributi Ue, Falso ideologico, frode in commercio e vendita di prodotti con contrassegni mendaci.

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Sub tenta di battere il record nel Garda ma muore durante l'immersione

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • Si schiantano e rimangono incastrati sotto lo scooter: arrivano i Vigili del Fuoco con le pinze idrauliche

Torna su
TrentoToday è in caricamento