Truffa delle mele, in tre a processo

Nei guai i vertici della cooperativa di Aldeno, il presidente Mauro Coser e il direttore di SFT Armando Paoli con il mediatore Franco Waldner. La procura contesta i reati di truffa per i contributi Ue, Falso ideologico, frode in commercio e vendita di prodotti con contrassegni mendaci

Si è chiusa con tre indagati l'inchiesta "Apple Pie" sulla truffa delle mele che ha messo nei guai i vertici della cooperativa di Aldeno, il presidente Mauro Coser e il direttore di SFT Armando Paoli. Nel registro degli indagati c'è anche il nome di un mediatore Franco Waldner. Nel mirino i contributi europei erogati al consorzio "La Trentina" nel periodo 2012- 2013. Negli atti si legge di mele trentine coltivate fuori provincia, frutta bio senza certificazione e conferimenti da finti soci per ottenere contributi. Secondo la procura di consorzio acquistava mele da produttori anche fuori dal Trentino per poi commercializzare la frutta con il bollino che indica il territorio di provenienza. La procura contesta i reati di truffa per i contributi Ue, Falso ideologico, frode in commercio e vendita di prodotti con contrassegni mendaci.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

Torna su
TrentoToday è in caricamento