Truffa delle mele, in tre a processo

Nei guai i vertici della cooperativa di Aldeno, il presidente Mauro Coser e il direttore di SFT Armando Paoli con il mediatore Franco Waldner. La procura contesta i reati di truffa per i contributi Ue, Falso ideologico, frode in commercio e vendita di prodotti con contrassegni mendaci

Si è chiusa con tre indagati l'inchiesta "Apple Pie" sulla truffa delle mele che ha messo nei guai i vertici della cooperativa di Aldeno, il presidente Mauro Coser e il direttore di SFT Armando Paoli. Nel registro degli indagati c'è anche il nome di un mediatore Franco Waldner. Nel mirino i contributi europei erogati al consorzio "La Trentina" nel periodo 2012- 2013. Negli atti si legge di mele trentine coltivate fuori provincia, frutta bio senza certificazione e conferimenti da finti soci per ottenere contributi. Secondo la procura di consorzio acquistava mele da produttori anche fuori dal Trentino per poi commercializzare la frutta con il bollino che indica il territorio di provenienza. La procura contesta i reati di truffa per i contributi Ue, Falso ideologico, frode in commercio e vendita di prodotti con contrassegni mendaci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

  • Aeroporto di Bolzano: in arrivo voli per Roma, Vienna e altre destinazioni

Torna su
TrentoToday è in caricamento