Cronaca Ravina

Il cadavere nell'Adige è di Peter Neumair

La sagoma era stata notata da un passante che ha immediatamente chiamato i soccorsi. La conferma dell'identità è arrivata poche ore dopo

È di Peter Neumair il corpo senza vita e in avanzato stato di decomposizione emerso dalle acque dell'Adige, a Trento, martedì 27 aprile. L'uomo era scomparso con la moglie Laura Perselli a inizio anno, il  4 gennaio del 2021. A uccidere lui e la moglie è stato il figlio Benno Neumair, che dopo il ritrovamento del corpo della madre, a febbraio, ha confessato. Le ricerche del corpo di Peter erano ripartire già da tempo, sempre in acqua. 

A notare quella sagoma nell'acqua è stata una persona che in quel momento stava passeggiando nella zona di Ravina. Sul posto sono arrivati immediatamente gli agenti della Squadra Mobile di Trento, la scientifica, il personale sanitario del 118 con le ambulanze, i vigili del fuoco e i sommozzatori. 

Come riporta l'Ansa, la conferma che si tratterebbe proprio di Peter sarebbe arrivata dall'avvocato della figlia Madè Neumair, Carlo Bertacchi. L'identificazione sarebbe avvenuta attraverso l'orologio al polso del corpo senza vita, ma la Procura di Bolzano dovrebbe disporre a breve l'esame del dna per fugare ogni dubbio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cadavere nell'Adige è di Peter Neumair

TrentoToday è in caricamento