menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto da Pixbay

foto da Pixbay

La raccomandazione: "Dagli anziani anche con le finestre aperte ed il cappotto"

Il dirigente del Dipartimento Prevenzione è molto chiaro. Nel frattempo Fugatti chiarisce che l'ordinanza provinciale è valida fino al 23, poi scattano le regole nazionali

Stare un quarto d'ora con gli anziani, non in contesti di cena o pranzo, non al tavolo, magari con la mascherina e, addirittura, con il cappotto e le finestre aperte. "Fatelo per i vostri cari, fatelo per il sistema sanitario, fatelo per tutti". E' questo l'appello del dirigente del Dipartimento Prevenzione Antonio Ferro in vista delle imminenti festività natalizie.

La raccomandazione: "Fatelo per i vostri cari"

Un appello che si fa ogni giorno più chiaro e forte: ogni incontro rappresenta un fattore di rischio. Il presidente della Provincia autonoma Maurizio Fugatti chiede a tutti un po' di comprensione. "Nel lockdown di marzo i trentini sono stati esemplari, ora siamo nella seconda fase, non nascondo che vedo nei trentini una certa difficoltà nell'accettare queste restrizioni. Non sarà un periodo facile, soprattutto tenendo conto che siamo in un periodo particolare, nel quale normalmente si va a godersi il clima delle feste, a stare insieme. Però i decessi ci sono, le persone continuano ad ammalarsi, quindi mi sento di chiedere a tutti un forte senso di responsabilità e di comprensione" ha detto in diretta Facebook nella serata di sabato 19 dicembre.

Un appello che non è affatto scontato, dal momento che, come ha comunicato lo stesso governatore, l'ordinanza firmata ieri che anticipa il coprifuoco alle 20 sarà in vigore fino al 23 dicembre. Questo vuol dire che anche nei giorni da "zona rossa" la deroga prevista per la visita ai parenti (massimo due persone, oltre a figli minori di 14 anni, anche al di fuori del proprio comune) è valida fino alle ore 22. "Abbiamo assunto questa ordinanza perché non avevamo ancora certezze sulle restrizioni che il governo avrebbe adottato, dovevamo comunque coprire questi 4 o 5 giorni con una decisione importante" ha detto Fugatti. Dunque a partire dal 24 dicembre, anche in Trentino, valgono le regole nazionali, e solamente quelle, previste per le zone "rosse" o "arancioni" a seconda dei giorni: qui un riepilogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Tamponi: ecco dove farli e quanto costano

  • Attualità

    Samantha Cristoforetti tornerà nello Spazio

Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento