Lunedì, 15 Luglio 2024
In città

Tenta il furto in uno studio dentistico: 35enne fermato grazie a telecamere e vicini

Tra gli oggetti sottratti: una piastra a induzione, un trapano e un monitor

Un vero “lavoro di squadra” tra vicini, quello messo in atto durante un tentato furto in uno studio dentistico di Trento sud, di venerdì 10 febbraio. In manette un 35enne italiano, senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine.

La vicenda

Secondo quanto appurato dai carabinieri della sezione Radiomobile della Compagnia di Trento intervenuti, l’uomo era riuscito ad accedere, forzatamente e illegalmente, all’interno dell’ambulatorio, ma senza tenere conto del fatto che il sistema di videosorveglianza interno stava registrando ogni sua azione. È stato dunque in questo modo che il proprietario dello studio ha scoperto il tentativo di furto in atto e ha immediatamente avvisato sia i carabinieri, tramite chiamata al numero unico di emergenza “112”, sia alcuni residenti nelle vicinanze.

In questo modo, anche grazie al prezioso contributo dei “vicini di casa” dello studio medico, l’uomo, che nel frattempo stava cercando di darsi alla fuga, è stato bloccato e consegnato ai carabinieri che, a seguito di perquisizione personale, hanno rinvenuto tra gli oggetti sottratti anche una piastra a induzione, un trapano e un monitor.

L’arrestato è stato portato nelle camere di sicurezza del Comando carabinieri di via Barbacovi, in attesa del rito direttissimo che si terrà sabato 11 febbraio. “Per l’indagato vige la presunzione d'innocenza fino a quando la sua colpevolezza non sarà accertata con sentenza irrevocabile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il furto in uno studio dentistico: 35enne fermato grazie a telecamere e vicini
TrentoToday è in caricamento