Cronaca

Trento, chiede una sigaretta e poi lo rapina: arrestato 30enne 

La vittima ha riconosciuto il rapinatore nel fascicolo fotografico dei carabinieri che hanno immediatamente attivato le ricerche in città

Avvicina un uomo chiedendogli una sigaretta e con la scusa di accompagnarlo ad acquistarle, lo aggredisce e lo rapina. È successo martedì 6 ottobre, alle 6 del mattino circa, nella zona della stazione ferroviaria di Trento.

L’uomo, identificato dai carabinieri come A.G., è un 30enne tunisino senza fissa dimora e martedì mattina ha avvicinato un passante, un 37enne, vicino alla stazione con la scusa di una sigaretta. Il 37enne ne era però sprovvisto e con la scusa di accompagnarlo a un distributore self-service, A.G. lo ha bloccato al muro tentando di asportargli il portafogli. Ne è scaturita una vera e propria aggressione, nel corso della quale il rapinatore ha colpito la vittima con alcuni pugni al viso, sfilandogli la felpa di dosso e gli occhiali da sole dalla fronte. 

L’aggredito, in evidente stato di choc, ha chiesto aiuto ad alcuni passanti, uno dei quali ha intercettato una pattuglia della sezione Radiomobile che stava passando in zona in quel momento. I carabinieri hanno portato la vittima in caserma, ne hanno acquisito la denuncia, dopodiché gli hanno sottoposto un fascicolo fotografico, all’interno del quale il rapinato ha riconosciuto il proprio aggressore. Le ricerche dei carabinieri sono partite immediatamente nel centro cittadino fino al parco Santa Chiara, dove l'aggressore è stato intercettato e arrestato. Il malfattore è stato trovato con addosso la felpa e gli occhiali appena rapinati. A.G. è stato inoltre denunciato per l’inosservanza del divieto di ritorno nel Comune di Trento al quale è stato sottoposto in passato. L'uomo verrà giudicato per direttissima lo stesso giorno dell'aggressione e della rapina: martedì 6 ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, chiede una sigaretta e poi lo rapina: arrestato 30enne 

TrentoToday è in caricamento