rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Oltrefersina / Piazzale Europa

Rissa in piazzale Europa: giovani denunciati dalla polizia e sequestrata droga e taglierini

I reati contestati sono quelli di rissa aggravata dall’uso della armi, lesioni personali e, per uno di loro, detenzione di sostanza stupefacente

Acquista droga da un minore ma non salda subito il debito, all'incontro chiarificatorio scoppia una rissa e quattro giovani finiscono in ospedale a Trento. Nella notte tra domenica 28 e lunedì 29 novembre la Squadra Mobile della Questura di Trento, in collaborazione con equipaggi delle Volanti, ha denunciato 3 giovani, appena maggiorenni, rispettivamente di 19, 20 e 23 anni, alla Procura della Repubblica di Trento nonché un diciasettenne alla Procura dei Minorenni dello stesso capoluogo trentino, per i reati di rissa aggravata dall’uso della armi, lesioni personali e, solo per il minorenne, anche per detenzione di sostanza stupefacente di tipo marjuana, circa 300 grammi. 

Gli agenti della Questura di Trento sono intervenuti in seguito ad una segnalazione arrivata nella notte dal Pronto Soccorso dell’Ospedale “Santa Chiara”. All’incirca all’una, si sono presentati al locale nosocomio i quattro giovani, tutti con ferite causate da una lama.

taglierini-2

Alla domanda dei sanitari su come si fossero provocate le ferite, nessuno dei quattro ha risposto, trincerandosi in risposte senza alcun fondamento e profondamente contraddittorie, riferendo di essere stati colpiti da persone sconosciute in diversi punti della città, da Piazza Dante, a via della Malpensada nonché in via De Gasperi. I medici del Pronto Soccorso, insospettiti dall’infondatezza del racconto dei quattro giovani, hanno immediatamente chiamato la Sala Operativa della Questura, che ha inviato sul posto gli investigatori della Squadra Mobile ed un equipaggio delle Volanti.

I ragazzi incalzati, facendo leva sulle contraddizioni del racconto, dalle domande degli agenti della Questura di Trento, sono crollati, rivelando di essersi provocati le ferite a causa di una rissa, provocata da debiti di droga contratti con il minorenne. In particolare, è emerso che uno dei tre feriti, l’ecuadoregno, nei giorni precedenti, avrebbe acquistato marjuana per un totale di 400 euro, contraendo un debito con il minorenne. Quest’ultimo, non ricevendo il prezzo della droga nei giorni seguenti la vendita, ha iniziato a spazientirsi, chiamando più volte il debitore, che non rispondeva.

Nella serata di domenica, l'ecuadoregno ha preso coraggio, chiedendo un incontro al suo fornitore, stabilendo che si tenesse in un luogo all’aperto, ovvero piazzale Europa, nel quartiere di Madonna Bianca.

All’appuntamento entrambi i ragazzi, il maggiorenne ed il minorenne, si sono presentati accompagnati da alcuni amici. Proprio due di loro, in compagnia del diciasettenne, non ci hanno pensato due volte ad aggredire il ragazzo ecuadoregno, che si è difeso. Il tutto è sfociato in una rissa, in cui uno dei due aggressori ha estratto un taglierino, ferendo il ventitreenne alla schiena, che è stato giudicato guaribile in dieci giorni dai sanitari. Nella concitazione della lotta, a cui si è unito nel frattempo anche il minore, sono stati feriti alle braccia ed alle mani tutti i partecipanti, riportando ferite agli arti superiori.  

D’intesa con entrambe le Procure, del Tribunale ed il Tribunale per i Minorenni, sono state perquisite dalla Squadra Mobile e dalle Volanti le abitazioni dei quattro giovanissimi. All’interno di quella del ventenne originario di Trento, sono stati trovati e sequestrati due taglierini con lama recisa, gli indumenti intrisi di sangue. Inoltre, a casa del minorenne sono stati sequestrati tre panetti di marjuana  del peso di circa 400 grammi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa in piazzale Europa: giovani denunciati dalla polizia e sequestrata droga e taglierini

TrentoToday è in caricamento