rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Trento

Rapina un uomo minacciandolo con una siringa: arrestata 25enne

Ha finto di essere pedinata, poi ha chiesto i soldi e proposto una prestazione sessuale. Infine ha estratto la siringa, puntandola alla gola dell’uomo ed esclamando: “Non hai paura dell’Aids?!”

È stata arrestata dai carabinieri della compagnia di Trento, nel tardo pomeriggio di lunedì 16 maggio, la donna che qualche settimana prima aveva rapinato un 43enne trentino minacciandolo con una siringa. Si tratta di una 25enne senza fissa dimora. L'arresto è avvenuto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Trento su richiesta della procura della Repubblica. La donna è accusata del reato di rapina aggravata commesso ai danni del 43enne.

Il fatto

Erano da poco passate le 19 del 14 aprile scorso quando l’uomo, per rispondere a una telefonata ricevuta sul suo cellulare, ha accostato la macchina al margine di una delle vie del centro. Improvvisamente la giovane è salita a bordo fingendo di essere in difficoltà, aveva detto al 43enne che un altro uomo la stava pedinando e gli ha chiesto di accompagnarla a casa.

Il 43enne è così ripartito in direzione di Trento nord ma, durante il tragitto, la 25enne ha chiesto del denaro all'uomo. Incassato il primo rifiuto, la 25enne ha proposto all'uomo una prestazione sessuale in cambio di soldi, anche questa offerta è stata rifiutata dall’uomo. La donna ha infine estratto una siringa, puntandola alla gola dell’uomo ed esclamando: “Non hai paura dell’Aids?!”. L’uomo ha così deciso di aprire il suo portafogli e consegnarne il contenuto: 130 euro.

Una pattuglia della sezione radiomobile della compagnia carabinieri di Trento è intervenuta immediatamente, attivandosi per l’immediata identificazione e il rintraccio della donna, che nel frattempo si era dileguata. Sono partiti così gli approfondimenti da parte degli inquirenti, con anche l’estrapolazione e l’analisi dei sistemi di videosorveglianza cittadini che hanno permesso agli investigatori della sezione operativa del nucleo operativo e radiomobile, di individuare l’autrice del delitto. Valutata la gravità del fatto e il concreto pericolo di reiterazione del delitto, l’autorità giudiziaria ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

La donna è stata rintracciata dai carabinieri di Trento, nel tardo pomeriggio di lunedì 16 maggio, in corso Michelangelo Buonarroti, traendola in arresto, in esecuzione della misura cautelare. La giovane rapinatrice si trova ora nella casa circondariale di “Spini” di Gardolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina un uomo minacciandolo con una siringa: arrestata 25enne

TrentoToday è in caricamento