rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023

Sindacati in Consiglio provinciale con cartelli di protesta: "180 euro sono briciole"

Fino in aula, a protestare in Consiglio provinciale questa mattina

Protesta dei sindacati in Consiglio provinciale, durante la mattinata di martedì 18 ottobre. Alle 10.45 Andrea Grosselli e altri sindacalisti sono stati in aula con cartelli di protesta al carovita e perché ritengono insufficienti le risorse stanziate dalla Giunta per il bonus bollette. 

Proteste contro caro vita-2

"Siamo in Consiglio provinciale questa mattina per chiedere alla Giunta, al Consiglio, di rivedere la manovra la manovra per il caro bollette, di aumentare le risorse da destinare alle famiglie, alle lavoratrici e ai lavoratori, alle pensionate e ai pensionati che avranno da pagare fino a 2500 euro in più, per le bollette di energia elettrica  e gas, quest'anno - afferma Andrea Grosselli (Cgil Trentino) -. I 40 milioni di euro stanziati dalla Giunta non sono sufficienti, è sbagliato il modo di distribuirli, perché non si può dare 180 euro a tutti. Alcune famiglie avranno bisogno di molte più risorse, perché sono molto più deboli di chi, invece, ha redditi medio alti".

Protesta sindacati contro caro vita-2

Non solo un appello ad aumentare le risorse e cambiare i criteri per la distribuzione. Da Grosselli arriva anche un "richiamo" alla Giunta: "Siamo qui a ribadire alla Giunta provinciale che non si possono nascondere le risorse che sono a disposizione sul bilancio provinciale. Ci sono 80 milioni di euro in più che vengono distribuiti dalla Giunta provinciale in variazioni di bilancio che andrà in aula questo pomeriggio (martedì 18 ottobre ndr), lo hanno deciso venerdì. Di questi 80 milioni di euro, neanche uno finirà nelle tasche delle famiglie".

Sullo stesso argomento

Video popolari

Sindacati in Consiglio provinciale con cartelli di protesta: "180 euro sono briciole"

TrentoToday è in caricamento