rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Indagini

Produceva e diffondeva materiale pedopornografico: in carcere un 30enne

Durante le indagini è stata trovata un'ingente quantità di materiale dal contenuto raccapricciante, ritraente abusi su bambini anche in tenera età

Arrestato dalla polizia Postale di Trento, a inizio settembre, il trentenne accusato di detenzione e diffusione di ingente quantità di materiale multimediale pedopornografico.

L’indagine, condotta su impulso del Cncpo (Centro nazionale per il contrasto alla pedopornografia online) del servizio polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, è partita da una segnalazione raccolta nell’ambito della cooperazione internazionale di polizia.

All’esito degli approfondimenti svolti dagli investigatori della polizia Postale, che hanno consentito di identificare l’indagato quale responsabile di diffusione e detenzione di contenuti di sfruttamento sessuale di minori online, il sostituto procuratore Alessandra Liverani ha emesso un decreto di perquisizione.

L’attività di ricerca e analisi dei supporti informatici in disponibilità dell’indagato ha permesso agli inquirenti di trovare un'ingente quantità di contenuti pedopornografici, consistenti sia in materiale prodotto dallo stesso, che in video scaricati dalla rete, particolarmente raccapriccianti, ritraenti abusi su bambini anche in tenera età. L’uomo è stato tratto in arresto in flagranza di reato e portato in carcere a Trento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Produceva e diffondeva materiale pedopornografico: in carcere un 30enne

TrentoToday è in caricamento