rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

È arrivata la neve: allerta e divieti

La Protezione civile lo aveva comunicato già martedì, diramando l'allerta arancione (moderata) per neve a partire dalle 12 di mercoledì e per le 24 ore consecutive

Tutti in estasi per l'arrivo della neve anche a bassa quota, in questo giorno dell'Immacolata. La neve è arrivata anche in fondovalle in Trentino, dall'ora di pranzo in poi c'è stato in graduale peggioramento delle condizioni meteo. 

La Protezione civile lo aveva comunicato già martedì, diramando l'allerta arancione (moderata) per neve a partire dalle 12 di mercoledì e per le 24 ore consecutive. L'ondata di maltempo porta con sé anche un brusco calo delle temperature, con un'allerta gialla (ordinaria) dalla mezzanotte fino alle 12 di venerdì 10.

Il testo integrale dell'allerta.

Viabilità

Previste ripercussioni su viabilità e trasporti. A cominciare dai treni: a rischio ci sono i convogli in viaggio sulla ferrovia del Brennero, dalla stazione di Ala fino al confine con l'Austria. Nel primo pomeriggio di mercoledì, sulla pagina di Trenitalia, è stato comunicato: "In questo momento la circolazione si svolge regolarmente su tutta la rete ferroviaria nazionale. Eventuali ritardi registrati si riferiscono a precedenti inconvenienti già risolti".

Diveti

Fino alle 12 di giovedì 9, è previsto il divieto di transito per autocarri con rimorchio ed autoarticolati lungo tre strade:

  • la statale 43 della Valle di Non nel tratto compreso tra lo svincolo per il raccordo con la provinciale 13 e lo svincolo per il raccordo con la provinciale 73, nei comuni di Predaia e Denno;
  • la ex strada statale 43 della val di Non, nel tratto compreso tra l’innesto sulla statale 43 e l’intersezione con la provinciale 73 in località Moncovo, nei comuni di Ton e Predaia;
  • la strada provinciale destra Anaunia, nel tratto compreso tra lo svincolo per il raccordo con la statale 43 e l’intersezione con la provinciale 67 nell’abitato di Cunevo, nei comuni di Denno e Contà.

Sono ovviamente esclusi dal divieto i mezzi di soccorso ed i mezzi addetti alla manutenzione delle strade. Inoltre, sulla strada statale 47 della Valsugana è previsto dalle 20 di mercoledì 8 alle 12 di giovedì 9 il divieto di transito in direzione nord di autocarri, autotreni ed autoarticolati con peso superiore alle 7,5 tonnellate, al confine tra le province di Vicenza e Trento. Lungo l’intera rete viaria provinciale è previsto il presidio delle forze dell’ordine e della Protezione civile del Trentino. Si ricorda che anche sulle tratte non interessate da divieti specifici vige l’obbligo di viaggiare con pneumatici invernali o catene a bordo.<

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È arrivata la neve: allerta e divieti

TrentoToday è in caricamento